ventidue novembre


Triste addio, nel tuo corpo ferito. Fermo, immobile, te ne stai, sotto una coltre di terra che ti onora, nell'ipocrisia di un giorno che ti pretese fiorente, che ti fece furente, e ti volle morente... nella gioventù ribelle e a tratti stridente con quell’aura potente. Fosco cielo in gelido vento, di un nuovo inverno, cupo…Read more ventidue novembre

country


Dove vai se non qui… a fissar quel mite boccale dalla forma conca. Straripante di quel nettare che l’anima anela, nell’oblio di un giorno che giunge al tramonto.   Dove vai se non qui… dove la birra scorre a fiumi a confondere pensieri, sogni e tormenti.   Dove vai,  mia cara compagna  se non qui……Read more country

perché?


Perché mi guardi? Sì, sono io quello stupido bambino! Perché continui a fissarmi? Cosa vuoi che dica? Sì, sono io quell’ infame bambino che tanto odiavi… quello sporco, stupido, infame bambino!! Dovrei essere io a guardarti, a chiederti perché? Dovrei essere io a fissarti, a chiederti cosa mai t’ho fatto? Qual mal t’ho provocato?! Per…Read more perché?

en archè en o logos


In principio era il verbo che germogliò il figlio. La carne e il sangue di un Dio nudo squarciate dall'uomo che diceva d'amarlo ora cos'è? ora non è? ora non c'è? Non è questo il tempo dell'amore? no! ora non centra, ora non conta, ora è il tempo in cui l'uomo miete se stesso come…Read more en archè en o logos