Breve riflessione post film – Appare sempre più evidente un ritorno al conflitto sociale, che potremmo tornare a chiamare “lotta di classe”, tra chi molto ha e in virtù di questo molto gode di maggiori opportunità, e chi poco ha e in virtù di questo poco non gode di alcuna opportunità. A tutto ciò va aggiunto li irrigidirsi della mobilità sociale, l’alto tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, soprattutto tra chi ha un livello d’istruzione elevato. Fenomeno che una certa cultura tende a banalizzare come “invidia sociale”. È bene tenere in debito conto che il notevole impoverimento della classe media sarà presto evidente in tutta la sua drammatica complessità, quando una generazione privata di tutto, di tutto si farà ragione; mancando nel nostro paese quel senso comune di appartenenza a una comunità, fondata su valori comuni capaci di attenuare il conflitto sociale. In questo quadro non è difficile prevedere che alle ragioni della speranza prevarranno le ragioni della rabbia.

PS: per il futuro, evitare di rivedere film che mettono angoscia.

Annunci

One thought on “rivedendo “i diari della motocicletta”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...